Il giro della letteratura in 80 parole

Vaglia, Italia

1583

donatori

47.165

di € 9.000

Chi siamo

Dalla qualità delle parole che conosciamo dipende la qualità dei pensieri che facciamo. Dalla qualità dei pensieri che facciamo dipende la qualità della nostra vita.

Una parola al giorno (unaparolaalgiorno.it) nasce a Firenze nel 2010. Ai tempi noi (Massimo Frascati e Giorgio Moretti) avevamo poco più di vent'anni, cercavamo un servizio del genere ma non c'era, così ci siamo messi in testa di farlo noi. Volevamo riscoprire parole belle e poco conosciute, parole usate ma di cui si sa poco: parole che ci permettessero di arricchire di sfumature la tavolozza di colori che abbiamo a disposizione per comunicare. L'abbiamo fatto con un servizio gratuito e quotidiano. Ora siamo sui trent'anni, siamo diventati molto più bravi, abbiamo accumulato sapere, titoli e successi professionali: siamo cresciuti insieme a Una parola al giorno.

In oltre otto anni di attività abbiamo pubblicato i commenti a più di 3.000 parole, e coinvolto una comunità di quasi 120.000 persone — una comunità eccezionalmente variegata e attiva: la comunità dei curiosi, fatta di pensionati e di insegnanti con le loro classi, di impiegati e funzionari dai loro uffici (vince chi usa per primo la parola del giorno), artisti, giornalisti, pescatori, editori, contadini e sommelier, imprenditori d'ogni genere, genitori coi loro figli, medici, avvocati, carpentieri, magistrati, preti missionari, professori universitari, traduttori; e ancora, italiani all'estero, stranieri che studiano italiano, nipoti di italiani emigrati che ricercano le parole dei nonni. Con i suoi commenti alle spiegazioni, ciascuno può contribuire, e spesso è solo insieme che si riesce a cogliere la varietà dei significati, la mobilità delle sfumature.

Ora, nel tempo tanti utenti hanno domandato di dare spazio ad approfondimenti sul nostro patrimonio letterario - per capire meglio, alla luce di esempi eccellenti, quale sia l'anima della singola parola. Un paio d'anni fa fummo contattati da Lucia Masetti, che ai tempi era una studentessa di filologia moderna, e che ora è dottoranda alla Cattolica di Milano: voleva proporre degli scorci letterari nella parola del giorno. Ne è nata la più fertile e lunga collaborazione della nostra piccola storia.

Per due anni ogni lunedì abbiamo corredato la normale trattazione della parola del giorno (fatta da Giorgio) con la proposta letteraria di Lucia: attraverso un brano d'autore che contempla quella parola è stata in grado, di volta in volta, di aprirci punti di vista insoliti. Il suo stile, la sua conoscenza, la sua leggerezza e la sua ricercatezza di pensiero hanno conquistato il pubblico di Una parola al giorno.

Hai domande?

Made with by
Questo sito utilizza dei dolci cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui .